News

La Tecnozinco e Responsabilità sociale

Forniture per opere/enti pubblici...
Leggi

Decreto del Fare: tutte le misure per l’edilizia in Gazzetta Ufficiale

In vigore da sabato 22 giugno il DL 21 giugno 2013 n.69 per il rilancio dell’economia....
Leggi


Tutte le news

F.A.Q.


Perché sui manufatti zincati si sviluppa una polvere di colore bianco?
Il fenomeno, conosciuto nel settore come  “ruggine bianca”., è contemplato dalla norma di riferimento.
Si tratta di un processo di ossidazione che colpisce soprattutto le superfici appena zincate sottoposte ad un’atmosfera particolarmente umida; in queste condizioni si forma soprattutto idrossido di zinco e, in minima parte, ossido e carbonato di zinco, che non influiscono sulla naturale resistenza del rivestimento di zinco nei confronti della corrosione.

Qual è la durata della protezione offerta dalla zincatura a caldo?
La durata della protezione offerta dalla zincatura a caldo è fortemente connessa all’ambiente in cui i manufatti vengono collocati nel corso del loro ciclo vitale.
Nello specifico, si usa classificare la corrosione in base all’ambiente in cui si genera, individuando, pertanto, quattro categorie principali, in funzione delle quali si riporta la seguente tabella nella quale viene evidenziata la durata del rivestimento fino alla prima manutenzione:

Quali sono le dimensioni della vasca di zincatura?
Le dimensioni della vasca di zincatura sono: 12,50m x 1,50m x 3,00m h.
Le dimensioni della dima di carico, da considerare per i Vs manufatti sono: 12,00 m x 1,44m x 2,70mh

img

E’ possibile zincare parzialmente un manufatto metallico?
No, la Tecnozinco S.r.l. non esegue questa tipologia di lavorazione.

E’ possibile limitare la zincatura alla superficie esterna di uno scatolare?
Assolutamente no: la presenza di camera d’aria impedisce l’immersione e la mancanza o l’errata foratura dei pezzi cavi può causare incidenti con seri infortuni degli operai e gravi danni agli impianti, oltre alla distruzione del materiale stesso.

Il costo della zincatura a caldo è maggiore rispetto ad altri sistemi di protezione dalla corrosione?
Sebbene la zincatura a caldo talvolta presenti un costo iniziale maggiore rispetto ai sistemi di verniciatura, se si considera l’intero ciclo di vita del manufatto ne risulta un innegabile risparmio, tanto da renderla la scelta più intelligente per oggi e per domani.

Perché si dovrebbe voler verniciare una superficie zincata?
Il rivestimento superficiale dato dalla combinazione sinergica di zinco e vernice, chiamato “duplex”, produce una protezione maggiore della somma della protezione che ciascuno dei due metodi offrirebbe individualmente; inoltre la verniciatura di superfici zincate può essere indicata laddove sia richiesto un particolare effetto estetico, oppure per conferire maggiore visibilità ai manufatti.

Cosa si intende per “zincatura a freddo”?
La cosiddetta zincatura a freddo non è una zincatura nel senso stretto del termine, ma si tratta semplicemente di un metodo di verniciatura che prevede l’impiego di prodotti a base di zinco. Non avviene alcuna reazione metallurgica tra zinco e ferro e si crea soltanto uno strato superficiale avente uno spessore tale da garantire una minima protezione dalla corrosione, non lontanamente paragonabile con quanto si possa ottenere attraverso la zincatura a caldo.

Quale aumento di peso si prevede per l’acciaio in seguito alla zincatura a caldo?
L’incremento di peso si aggira tra il 3,5% e il 10,0% in funzione delle caratteristiche dell’acciaio, della forma e delle dimensioni dei pezzi da sottoporre alla zincatura a caldo. E’ bene considerare l’aumento di peso in fase progettuale.